Arredare la zona giorno delle case prefabbricate in legno

Classico o moderno, minimal o esuberante, romantico o etnico: non importa cosa sceglierete per arredare la vostra casa in legno: l’importante è che sia uno stile che rispecchi la vostra personalità. La fase d’arredo, che per alcuni è una delizia, per altri può essere una croce. Eccovi, quindi, alcuni consigli su come procedere.


La zona giorno delle case prefabbricate in legno

Avete scelto che il vostro nido fosse una casa prefabbricata in legno, perché volete vivere in un ambiente caldo, salubre e confortevole; perché per voi questa scelta non è incompatibile con una scelta di responsabilità nei confronti del futuro del nostro pianeta; ed anche perché, non da ultimo, la scelta di una casa in legno vi garantisce di contenere le spese, ed utilizzare i soldi risparmiati per ciò che più vi sta a cuore.

Se questo “identikit” corrisponde al vero, è molto probabile che voi siate anche quel genere di persone attente ad ogni minimo dettaglio che andrà a costituire la vostra abitazione. Ciò significa che una volta completata la struttura della vostra casa, per la quale vi siete rivolti ad una delle tante ditte specializzate presenti sul mercato italiano, inizierete ad occuparvi dell’arredo.

Arredare la zona giorno delle case prefabbricate in legno

Arredamento più adatto alla propria personalità

Capire come dar forma all’ambiente in cui trascorreremo la nostra vita non è semplice come si pensa; se è vero che alcuni hanno le idee chiarissime su come dovrà essere ogni angolo della propria casa già molto prima di vederla realizzata, per molti altri non è affatto così. Ed il fatto che oggi l’offerta di mobili e complementi d’arredo sia così vasta, molto più che 40 o 50 anni fa, non aiuta certamente a schiarirsi le idee.

Il passo preliminare per la scelta e l’acquisto dell’arredo è individuare quale sia lo stile più adatto alla propria personalità. In questa fase non commettete un errore purtroppo comune: non fatevi trasportare dall’istinto del momento, ricordate che ciò che scegliete oggi sarà ciò che vi circonderà per anni e anni! Specie se siete orientati verso uno stile più deciso, considerate il fattore tempo: un arredo troppo particolare nel tempo vi stancherà, e vi vedrete costretti a cambiarlo anche se esso sarà ancora perfettamente funzionante.


Vi consigliamo di visitare molti centri d’esposizione mobili prima di aprire il portafogli, e di trarre esperienza dal ricordo degli ambienti domestici in cui vi siete trovati dalla vostra infanzia fino ad oggi: la casa di famiglia, in primis, ma anche case di parenti e amici che avete visitato. La vostra memoria vi indirizzerà sul tipo d’ambiente che vi fa sentire più a vostro agio, o quantomeno vi potrebbe permettere di escludere quali stili d’arredo proprio non fanno per voi.

Zona giorno: armonia o contrasto?

La casa prefabbricata in legno in cui andrete a vivere può avere più o meno elementi in legno in vista, ma ne avrà inevitabilmente alcuni. Quindi per orientarvi nelle scelte di mobili e complementi potreste anche cercare di stabilire se siete più inclini ad una soluzione estetica di contrasto o d’armonia. Preferite, cioè, che l’arredo della vostra casa sia in contrasto con il carattere rustico o naturale del legno, o che sia in linea con esso?

Per una scelta che prediliga un accostamento di contrasto rispetto al legno, potete arredare la zona giorno in stile minimal o in stile moderno.

Un soggiorno ed una cucina minimal concedono molto allo spazio, nel senso che non sono ambienti ricchi di mobili o altro, ma sono invece scarni, essenziali. I mobili che dovrete in questo caso acquistare hanno linee semplici, il più delle volte dal design ricercato; il ruolo dei colori sarà altrettanto decisivo, e per una zona giorno minimal sarebbe adatto l’uso di poche tinte. Se non volete sbagliare, il bianco è un must per lo stile minimal.

Lo stile moderno ama azzardare maggiormente con i colori, ma anche con gli accostamenti: elementi in legno insieme all’acciaio, divani i cui colori forti siano in contrasto con tappezzeria e pareti, e molto altro ancora.

Se amate l’idea di un’armonia tra il vostro “guscio” ed il suo interno, vi si presentano due opzioni, una più calda dell’altra: stile rustico e stile romantico.

Il primo si otterrà scegliendo un pavimento in parquet, in pietra grezza o in cotto, una cucina in legno, così come in legno saranno credenze, tavoli e sedie da cucina; soggiorno con mobili in legno e divani dai colori caldi.

Uno stile romantico, infine, tanto amato dalle donne, vede ugualmente il legno come suo protagonista, tuttavia un legno di solito dipinto con colori pastello: verde, rosa, panna, celeste. Le forme sono in generale più delicate di quelle esibite dall’arredo rustico prima descritto.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.