Fibra naturale per arredare il giardino delle case prefabbricate

L’arredo da giardino si compone di materiali sempre più sofisticati e all’avanguardia. Entrano nel linguaggio comune, quindi, anche le fibre naturali, utilizzate per la costruzione stessa delle case prefabbricate. Ma cosa sono le fibre naturali? Perché vengono utilizzate?


Fibra naturale per arredare il giardino delle case prefabbricate

Le fibre naturali nell’arredo da giardino

Le fibre naturali rappresentano per una metà le fibre tessili e per l’altra metà fibre artificiali e sintetiche. Dal cocco al cotone, dal lino alla canapa, dal sughero alla paglia, tutti questi materiali irrompono nel settore dell’edilizia imponendo progetti sempre più innovativi. La decisione delle imprese di abbandonare l’utilizzo di materiali tradizionali ed orientare la propria scelta verso materiali innovativi, nasce dallo scopo di realizzare strutture sempre più funzionali e in grado di rispondere a diverse esigenze contemporaneamente.

Le fibre naturali si differenziano dai materiali tradizionali poiché quest’ultimi vengono mutati nella loro struttura fisica e chimica, viene cambiata la sostanza esplicativa e sono nobilitati i livelli prestazionali. L’innovazione di queste fibre naturali consiste nel ridurre al minimo l’impatto ambientale grazie alla diminuzione di inutili sprechi di materiali. Tutto ciò consente di realizzare arredi del tutto “bio” e funzionali senza intaccare l’impatto estetico dell’arredo stesso.

La versatilità di questi materiali e la loro propensione alla lavorazione accoglie innumerevoli stili che possono adattarsi tranquillamente al proprio giardino. Fibre di vetro, di canapa o di cocco vengono lavorati per realizzare case prefabbricate idonee a completare un giardino dalle tendenze orientali, moderne o a risaltarne i lineamenti classici.


Utilità e vantaggi delle fibre naturali

Sempre più persone decidono di realizzare nel proprio giardino veri e propri bungalow adatti sia ad offrire un ulteriore alloggio che ad accogliere attrezzi, legna, macchinari non usati quotidianamente. La giusta scelta dei materiali consente di mantenere queste strutture stabili nel tempo ed annullare eventuali costi di manutenzione. Soddisfare più esigenze nello stesso momento implica la realizzazione di strutture del tutto efficienti ma contemporaneamente in linea con le tendenze moderne.

L’alternativa al legno si presenta con una fibra composta da resina e particelle di gusci di mandorle, in grado di coniugare sia la resistenza del legno stesso che la funzionalità di un materiale plastico. La peculiarità di questo materiale trattato sta nella sua resistenza agli agenti atmosferici, come acqua, sole, senza tralasciare l’aspetto “bio”, poiché è 100% riciclabile.

Anche l’arredo da giardino apre le porte a fibre come resina e olio di riso che sono ideali per una pulizia veloce e soprattutto fondamentali per non intaccare il budget economico a propria disposizione. Le fibre di canapa si presentano ideali per combattere la condensa e l’infiltrazione. Le caratteristiche strutturali consentono alla fibra di deumidificarsi immediatamente e di mantenere immutate le sue peculiarità.

La fine della bella stagione lascia l’arredo da giardino inerte alle intemperie e soprattutto apre le porte all’arrivo di muffe e insetti, rischiando, così, di ritrovare nella primavera successiva il proprio abitacolo danneggiato. L’innovazione, a riguardo, propone le fibre di paglia, un materiale refrattario adatto a contrastare le elevate temperature e l’odiata muffa che, non solo origina cattivi odori, ma contribuisce a formazioni del tutto sgradevoli agli angoli delle pareti.

Muffa e umidità non sono i soli nemici da contrastare, un mancato ricambio d’aria della casa prefabbricata rischia di dar origine a cattivi odori che, molto spesso, nonostante una corretta pulizia, non riescono ad andare via. La fibra di cocco, infine, è inodore e si presta a svariati impieghi e lavorazioni: è specifica, quindi, per un prefabbricato che, con l’arrivo dell’inverno, non è sottoposto ad una quotidiana areazione.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.